Energia e cittadini

Guida all'informazione tecnica

Bonus Elettrico

 Cos'è il Bonus Elettrico?

Il Bonus elettrico è uno strumento che ha l'obiettivo di sostenere le famiglie in condizione di disagio economico, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per energia elettrica. Il bonus è previsto anche per i casi di disagio fisico, cioè per i casi di grave malattia che imponga l'uso di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita.

 Chi può beneficiare del Bonus Elettrico?

Potranno beneficiare del bonus elettrico per disagio economico tutti i clienti domestici, intestatari di una fornitura elettrica nell'abitazione di residenza, con potenza impegnata:

  • fino a 3 kW, per un numero di persone residenti fino a 4;
  • fino a 4,5 kW per un numero di persone residenti superiori a 4;

 e che presentino una certificazione ISEE:

  • con valore dell'indicatore fino a 7.500€ per la generalità degli aventi diritto;
  • con valore fino a 20.000€ per i nuclei familiari con quattro e più figli a carico.

Possono invece usufruire del bonus elettrico per disagio fisico tutti i clienti elettrici presso i quali vive un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita. In questi casi, per avere accesso al bonus elettrico, il cliente finale deve essere in possesso di un certificato ASL che attesti: la necessità di utilizzare tali apparecchiature, il tipo di apparecchiatura utilizzata, l'indirizzo presso il quale l'apparecchiatura è installata, la data a partire dalla quale il cittadino utilizza l'apparecchiatura.

 Quanto vale il Bonus Elettrico?

Le due tipologie di Bonus sono cumulabili ed hanno per l’anno 2013 i seguenti valori:

 Valore del Bonus Elettrico anno 2013

Numerosità nucleo familiare

€/anno

1-2 componenti

71

3-4 componenti

91

Oltre 4 componenti

155

Disagio fisico

in base alle apparecchiature utilizzate

Per i soggetti in gravi condizioni di salute il valore del bonus dal 2013 è stato modificato e differenziato in base al numero di apparecchiature medico-terapeutiche salvavita utilizzate e al tempo giornaliero del loro utilizzo; al seguente link è disponibile una applicazione per la simulazione  dell’importo del bonus spettante  http://www.sgatedemo.anci.it/sgate-web/simulatore/flows/simulatoreCodiceAgevolazione.htm?execution=e1s1

Per richiedere il Bonus occorre compilare gli appositi moduli e consegnarli al proprio Comune di residenza o presso altro istituto eventualmente designato dal Comune (ad esempio i Centri di Assistenza Fiscale CAF). I moduli sono reperibili sia presso i Comuni, sia sui siti internet dell'Autorità per l'energia elettrica ed il gas (AEEG) (http://www.autorita.energia.it/it/bonus_gas.htm) o del Ministero dello Sviluppo Economico (www.sviluppoeconomico.gov.it), sia sul sito Anci (www.bonusenergia.anci.it ).Nel caso di abitazioni presso i quali viva un soggetto utilizzatore di apparecchiature elettromedicali "salva vita", la richiesta del bonus elettrico va presentata al Comune di residenza del titolare della fornitura elettrica, anche se diverso dal Comune in cui è localizzata l'abitazione nella quale è collocata l'apparecchiatura "salva vita".

Sul sito Anci http://www.bonusenergia.anci.it/?q=ricerca-sportelli è, inoltre, possibile trovare gli sportelli dove presentare la richiesta di agevolazione. L’AEEG mette inoltre a disposizione uno “Sportello per il consumatore” contattabile al numero verde 800.166.654 dove è possibile ricevere tutta la necessaria assistenza per richiedere il Bonus.

(Ultimo aggiornamento: giovedì 24 ottobre 2013).
Procedure autorizzative
Cerca
Trova Incentivi
Cerca

Link a A chi rivolgersi per informazioni sulla Autorizzazione Unica?