Energia e cittadini

Guida all'informazione tecnica

Conto Energia

FER

Incentivate

Soglie di Potenza

Qualifica IAFR

Durata

Incentivo

Incentivi

Differenziati

Ricavi

solare

fotovoltaico

P ≥ 1 kW

NO

20 anni

Si

in funzione della modalità d’installazione e della tecnologia

Tariffe incentivanti e premio autoconsumo

 

Il meccanismo di incentivazione degli impianti fotovoltaici (c.d. Conto Energia) è stato introdotto in Italia nel 2005 ed è stato regolato fino allo scorso luglio dal Decreto Ministeriale del 5 luglio 2012 (“Quinto Conto Energia”) il quale si applicava agli impianti entrati in esercizio a partire dal 27 agosto 2012.

Dal 6 luglio 2013 il Conto Energia non è più attivo.Il Quinto Conto Energia, infatti, prevedeva lo stop agli incentivi decorsi 30 giorni solari dalla data in cui si fosse raggiunto un costo indicativo cumulato degli incentivi di 6,7 miliardi di euro comunicato dall’AEEG - sulla base degli elementi forniti dal GSE attraverso il proprio Contatore fotovoltaico. Il limite cumulato degli incentivi  (6,7 miliardi)  comprende gli incentivi percepiti annualmente dalla totalità degli impianti installati (anche da quelli che beneficiano dei precedenti conti energia). Il costo indicativo cumulato annuo degli incentivi spettanti agli impianti fotovoltaici ha raggiunto il valore di 6,7 miliardi di euro l'anno in data 6 giugno 2013. Pertanto dal 6 luglio 2013 anche il Quinto Conto Energia non trova più applicazione. Ad oggi, quindi, l’unico incentivo rimasto per il fotovoltaico è la detrazione fiscale del 50/36% spettante alle ristrutturazioni edilizie.

Cos'è il Conto Energia?

Il Conto Energia è il sistema di incentivazione riservato agli impianti fotovoltaici di potenza superiore ad 1 kWp connessi alla rete elettrica nazionale,  e consiste nell’erogazione da parte del GSE di una tariffa incentivante che remunera, a differenza dei precedenti meccanismi di incentivazione, con una tariffa omnicomprensiva la quota di energia netta immessa in rete dall’impianto e, con una tariffa premio, la quota di energia netta consumata in sito.

Possono beneficiare del Conto Energia le persone fisiche, le persone giuridiche, i soggetti pubblici e i condomini di unità abitative e/o di edifici. Per gli impianti fotovoltaici a concentrazione  le tariffe sono riconosciute esclusivamente a persone giuridiche e a soggetti pubblici, sono quindi escluse le persone fisiche e i condomini.

Il cosiddetto D.L. Terremoto” (DL 6 giugno 2012 convertito in legge n. 122 del 1 agosto 201)”, al fine di salvaguardare gli investimenti in corso o già realizzati in impianti a fonti rinnovabili prevede alcuni benefit per i territori colpiti dal sisma del maggio 2012. In particolare l’art.8 comma 7 stabilisce che:

  • gli impianti fotovoltaici realizzati e quelli in fase di realizzazione installati su fabbricati distrutti od oggetto di ordinanze sindacali di sgombero in quanto inagibili totalmente o parzialmente, accedono alle tariffe incentivanti cui avevano diritto al 6 giugno 2012, qualora entrino in esercizio entro il 31 dicembre 2013;
  • gli impianti fotovoltaici realizzati sui fabbricati distrutti possono essere ricostruiti anche a terra mantenendo le tariffe in vigore al momento dell’entrata in esercizio;
  • gli impianti fotovoltaici già autorizzati alla data del 30 settembre 2012 accedono agli incentivi vigenti alla data del 6 giugno 2012 (tariffe 1° semestre del Quarto Conto Energia), qualora entrino in esercizio entro il 31 dicembre 2013.

Per maggiori informazioni sul Conto Energia è possibile consultare il sito web del GSE: www.gse.it

(Ultimo aggiornamento: lunedì 28 ottobre 2013).
Procedure autorizzative
Cerca
Trova Incentivi
Cerca

Link a A chi rivolgersi per informazioni sulla Autorizzazione Unica?